Nuovi paradigmi nella visione del malato

Linee guida 2014 – 2013 dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sulle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali.

I due obiettivi fondamentali del testo sono:

  • Sostenere gli Stati membri a sfruttare il contributo delle medicine tradizionali e non convenzionali per la salute, il benessere e la sanità e la medicina centrata sulla persona
  • Promuovere l’uso sicuro ed efficace di medicine tradizionali e non convenzionali attraverso la regolamentazione dei medicinali e delle competenze professionali.

Il Dr. Paolo Roberti di Sarsina, è l’unico ricercatore italiano citato nelle referenze bibliografiche utilizzate dal gruppo di lavoro dell’OMS per redigere il documento.
Di seguito riportiamo il link per la visione e il download del testo:

Scarica il documento

Nella medicina allopatica il malato è un oggetto portatore di sintomi.
Nell’approccio olistico (da olos tutto) alla persona, la malattia come un segnale che c’è qualcosa da cambiare, e quindi il soggetto ha l’opportunità di diventare consapevole. Tutto questo in un rapporto di empatia col proprio terapeuta.

Anche il naturopata, come sua formazione, aderisce alla visione complessiva dell’essere umano, lavorando sull’individuazione delle disarmonie che poi alla fine portano alla malattia. Mettendo quindi la persona al centro.

Già nel 2010 l’Organizzazione Mondiale della Sanità si esprimeva favorevolmente sulla Naturopatia, come si può leggere di seguito in questo estratto dai Riferimenti per la formazione in Naturopatia: “ Se praticata correttamente, la Medicina Tradizionale-Medicina Complementare e Alternativa (MT-MCA) può contribuire a proteggere e migliorare la salute e il benessere dei cittadini. L’uso appropriato delle terapie e dei prodotti della MT-MCA, tuttavia, richiede considerazione sulle questioni di sicurezza, efficacia e qualità. Ciò sta alla base della tutela dei consumatori e non è diversa, in linea di principio, da ciò che è alla base della moderna pratica medica.

Procedeva poi descrivendola così: “In generale, la Naturopatia privilegia la prevenzione, il trattamento e la promozione della salute ottimale attraverso l’uso di metodi terapeutici e modalità che aiutino il processo di auto-guarigione, la vis medicatrix naturae. L’approccio filosofico della Naturopatia comprende la prevenzione delle malattie, la stimolazione dell’intrinseca capacità di ristabilire la salute del corpo, il trattamento naturale di tutta la persona, la responsabilità personale della propria salute e l’educazione dei pazienti a stili di vita salutari.
La Naturopatia miscela la secolare conoscenza delle terapie naturali con gli attuali progressi nella comprensione della salute e dell’essere umano stesso. La Naturopatia quindi può essere descritta come la generale pratica delle terapie naturali della salute”.

Poi il documento continua definendo “I principi che sono alla base della Naturopatia: – primo, non nuocere – agire in collaborazione con il potere curativo della natura – ricercare, individuare e trattare le causa fondamentali della malattia – trattare l’intera persona usando un approccio individualizzato – insegnare i principi di un sano stile di vita e della prevenzione sanitaria”.


Dr. Paolo Roberti di Sarsina


Dr. Mauro Alivia

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Confermando l’invio di questo modulo dichiaro di aver preso visione dell’Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679. Voglio ricevere newsletter ed aggiornamenti. (Visualizza l’informativa sulla privacy)